Cass. civ. Sez. VI – 1, Ord., 7 settembre 2020, n. 18544 – Pres. Scaldaferri, Rel. Cons. Campese – Notifica PEC: i criteri da seguire in caso di società cancellata dal registro delle imprese

In caso di società già cancellata dal registro delle imprese, il ricorso per la dichiarazione di fallimento può essere validamente notificato, ai sensi dell’art. 15, comma 3, della legge fallimentare (R.D. n. 267 del 1942), nel testo novellato dal D.L. n. 179 del 2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 221 del 2012, all’indirizzo di posta elettronica certificata della società cancellata in precedenza comunicato al registro delle imprese, ovvero quando, per qualsiasi ragione, non risulti possibile la notifica a mezzo pec, direttamente presso la sua sede risultante sempre dal registro delle imprese.

Fallimento – Notifica via pec – Società – Rif. Leg. artt. 10 e 115 l. fall., artt. 101, 345 e 78 c.p.c., art. 2495 c.c., comma 2 e art. 2697 c.c., art. 24 Cost.