Cass. Pen., sez.VI, sent. 1 ottobre 2020, n. 27292 – Pres. Mogini, Rel. Cons. Giordano – E’ concussione se il medico costringe paziente a fare un esame a pagamento in regime di intramoenia

La Cassazione ha affermato che risponde del reato di cui all’art. 317, c.p., il medico ospedaliero che, approfittando della naturale e giustificata elevata apprensione dei pazienti, non si limiti a proporre a costoro di far ricorso al regime intramoenia ma, dopo avere rappresentato agli stessi la necessità per la loro salute di eseguire un esame, li avverta che tale esame può essere eseguito solo a pagamento, minacciando il rifiuto di eseguire l’accertamento.

Concussione – Rif. Leg. art. 317 cod. pen.